Come ottenere i dati per calcolare l’Indice OEE?

Come ottenere i dati per calcolare l’Indice OEE?

Comprendere l’Indice OEE, Overall Equipment Effectiveness, prima parte per scoprire la reale efficacia di macchine ed impianti.

Prima di entrare nel merito dell’Indice OEE e di come scoprire la vera efficienza delle tue macchine, dobbiamo chiarire una differenza importante tra efficienza ed efficacia. Non sono sinonimi e hanno significati profondamente diversi.

Per efficienza si intende il rapporto tra la produzione oraria effettiva e quella teorica, quando la macchina è disponibile per produrre in un certo lasso temporale. È l’indice oggetto di maggiori o esclusive attenzioni in ambiente MES e Industria 4.0

Efficacia complessiva o rendimento

Questo dato, l’efficienza, rappresenta solo una parte della vera efficacia complessiva o rendimento di una macchina o impianto, perché non tiene conto dei fermi macchina di ogni genere e degli scarti (produzione non conforme).

Per una misura realistica dell’efficacia complessiva di un impianto, uno degli indicatori più completi ed utilizzati è senza dubbio l’indice Overall Equipment Effectiveness (OEE) che esprime la percentuale di produzione realizzata (conforme) rispetto a quella massima possibile in via teorica.

Risorse sotto controllo

L’indice OEE misura il rendimento delle risorse produttive (sia asset tecnici quanto risorse umane) in relazione al tempo disponibile (esempio un turno o una giornata o un periodo diverso) e mette in risalto il livello di spreco delle risorse che devono essere corrette.

L’indice OEE è espresso in percentuale e fornisce immediatamente un quadro sintetico delle performance effettive delle risorse e in dettaglio le motivazioni di un’inefficacia produttiva, quali mancato utilizzo, inefficienza o non conformità.

L’indice OEE è utile come analisi per i responsabili del MES e nell’ambito dell’Industria 4.0. Consente di comprendere le criticità ed individuare le priorità da ottimizzare per migliorare l’efficacia, di una parte o dell’intero impianto produttivo, secondo la filosofia Kaizen. Ciò significa che la produzione può essere continuamente migliorata.

I tre fattori componenti l’indice OEE

L’indice OEE è il prodotto dei tre fattori basilari per l’analisi della produzione manifatturiera in un arco temporale definito.

OEE = Availability * Efficiency * Quality,  espressi in punti percentuali.

A – Availability – tasso di disponibilità (tempo)
L’Availability è il rapporto tra il tempo in cui l’impianto è effettivamente impiegato a produrre (up time) ed il tempo di apertura/accensione dell’impianto.
L’Availability esclude, quindi, i fermi non produttivi (down time) quali, ad esempio: attrezzaggi, tempi morti o di attesa, guasti, fermi per manutenzione, mancata pianificazione, ecc..

E – Efficiency – efficienza (quantità)
L’Efficiency rappresenta la velocità con cui l’impianto lavora rispetto a quella teorica assegnata di progetto, nell’ambito delle ore disponibili (Availability).
La velocità, in genere oraria, può essere espressa in diverse unità di misura, come ad esempio: pezzi, colpi, cicli, metri, Kg., ecc., in base al tipo di macchina o processo produttivo.

Q – Quality – tasso di qualità (conformità)
Quality indica la percentuale di unità conformi rispetto a tutte quelle prodotte. Per differenza si avrà la percentuale di “scarti” o non conformità.

AvailabilityTempo totale disponibile
Tempo di produzione effettivaFERMI
EfficiencyProduzione teorica
Produzione effettivaVELOCITÀ
QualityPezzi totali prodotti
Pezzi conformiSCARTI
Indice OEERendimento totaleInefficienze o perdite

Come calcolare l’indice OEE
Tutti e tre i fattori dell’indice OEE si misurano in un arco di tempo uniforme (ad esempio un turno di 8 ore) e sono espressi in punti percentuali.
Il risultato del calcolo dell’Indice OEE è rappresentativo dell’efficacia sia in impianti di produzione continua, linee automatizzate, isole di lavoro presidiate o meno, macchine, o reparti che producono parti discrete, ovvero pezzi.

Esempio di calcolo dell’indice sintetico OEE
Il prodotto dei tre fattori A * E * Q di un turno di 8 ore, su un impianto con le seguenti caratteristiche.

  • Capacità produttiva di 100 pz/ora = 100 pz/h * 8h = 800 pz/teorici.
  • Fermi di vario genere = 1,60 h.
  • Produzione di 608 pezzi, di cui 24 scarti.

A Availability
Ore produttive 6,40 (8-1,60) su 8 ore di turno = 80%

E Efficiency
608 Pezzi prodotti su 640 teorici (6,40 ore*100 pz/h) = 95%

Q Quality
584 Pezzi conformi (608-24) su 608 pezzi prodotti = 96%

Indice OEE sintetico = A * E * Q = 80% * 95% * 96% = 73%

Considerazioni

  • Come si può vedere, l’indice OEE mostra risultato ben diverso rispetto al valore della sola efficienza al 95%.
  • Da notare inoltre, che l’efficacia totale e reale della macchina/impianto (in percentuale) di norma sarà sempre uguale o inferiore alla percentuale del fattore più basso dei tre (nell’esempio non potrà superare l’80% anche se gli altri due fattori fossero = 100%.
  • L’analisi dell’indice OEE può essere estesa a tutti i turni della giornata o a periodi più lunghi di interesse dei responsabili del MES
  • Può anche riguardare una macchina o essere estesa a tutto il processo produttivo, a tutta la fabbrica o al confronto tra unità produttive simili nell’ambito della innovazione Industria 4.0.

Curiosità

In Giappone, ogni anno, le aziende che superano un indice OEE sintetico dell’85% ricevono un premio. E la tua azienda, oggi, sarebbe in grado di ricevere un premio analogo? Contattaci per avere maggiori informazioni sul MES in cloud e tutte le altre soluzioni Mycros per l’Industria 4.0.

Tag